attività
FORMAZIONE
La scienza di tutti
Donne e scienza
La scienza bambina
Gruppi didattica
Per docenti
CREAT-IT
ALTERNANZA SCUOLA LAVORO
CaffèScienzaJunior
DESCI
COMUNICAZIONE
Caffè scienza
Eureka!2018
Eureka!2019
Eventi passati
Scienza3
Una via alle scienziate
TEATRO SCIENZA
Minuetto Astronomico
Il sogno di Keplero
Laboratori

successivo >>

Geometrie celesti

Venerdì 27 febbraio 2009, ore 19,30
Biblioteca Comunale Villa Mercede - via Tiburtina, 113 - Roma

Qual è il rapporto tra matematica e astronomia, oggi e nella storia della scienza? Come le nostre idee condizionano quello che osserviamo e quello che vediamo? Come vedevano il mondo nell'antichità?
I libri di storia descrivono un mondo antico che crede in una terra immobile al centro dell'universo. Ma forse i pensatori greci, fini speculatori e abili matematici, hanno proposto modelli del cosmo molto meno ingenui di quelli che vennero tramandati. I romani rasero al suolo le roccaforti del pensiero greco. La rivoluzione scientifica avvenuta nel millennio successivo è stata una vera rivoluzione o solo una riscoperta? Il capovolgimento del paradigma geocentrico e l'abbandono della perfezione del cerchio come unico cammino possibile dei corpi celesti erano già avvenuti nella cultura che aveva generato il teatro, la filosofia e la matematica?
Ne parleremo con il matematico e storico della scienza Lucio Russo e con l'astronomo Dino Boccaletti.

Letture: The Unreasonable Effectiveness of Mathematics in the Natural Sciences




torna alla pagina dei caffè matematici