attività
FORMAZIONE
La scienza di tutti
Donne e scienza
La scienza bambina
Gruppi didattica
Per docenti
CREAT-IT
ALTERNANZA SCUOLA LAVORO
CaffèScienzaJunior
DESCI
COMUNICAZIONE
Caffè scienza
Eureka!2018
Eventi passati
Scienza3
Una via alle scienziate
TEATRO SCIENZA
Minuetto Astronomico
Il sogno di Keplero
Laboratori

<< precedente successivo >>



Tossicodipendenza: caso o necessità?

Martedì 17 aprile 2018, ore 19,30 presso la libreria asSaggi, via degli Etruschi 4


Che cosa è la tossicodipendenza? È una patologia? Una naturale risposta a determinati stimoli ambientali? Il risultato di eredità genetica? Un errore dei meccanismi celebrali? O il tipico modo di funzionare dei nostri processi mentali?
In che misura possiamo richiamare la libertà di scelta e la volontà del soggetto quando siamo esposti a sostanze o comportamenti di dipendenza? È la libertà il nemico polare della tossicodipendenza e delle dipendenze in genere?
Cercheremo risposte a tali quesiti rievocando uno sguardo storico su cosa sono e come sono state trattate le tossicodipendenze in altri tempi e in altre culture.
Leggendo cosa ci dicono le ultime frontiere della ricerca neurologica e farmacologica.
Spingendoci fin oltre i limiti culturali, economici e merceologici dati alla nostra cultura, per chiederci se forse da questa domanda non si ottenga a sbalzo risposte su quale idea di umano è oggi diffusa e praticata, quale relazione ha il mercato nel definire antropologicamente le nostre scelte.
Ne parleremo con Daniele Caprioli, neuropsicofarmacologo, e Giorgio Villa, psichiatra e psicoterapeuta.

Daniele Caprioli

Daniele Caprioli è un ricercatore di Farmacologia presso l'Università di Roma Sapienza. Ha lavorato presso istituti internazionali prestigiosi come il National Institute of Health di Baltimora (USA) e l'Università di Cambridge.
ll suo interesse scientifico è rivolto alla farmacologia e alle neuroscienze delle tossicodipendenze, con particolare focus sulla neurobiologia della recidiva da uso di droghe. Questo interesse è radicato su quella che viene considerata la principale sfida nel trattare i tossicodipendenti, ovvero prevenire la recidiva da uso di droghe durante l'astinenza.
I suoi lavori sono stati pubblicati su numerose riviste internazionali.


Giorgio Villa

Giorgio Villa, psichiatra e psicoterapeuta, è nato a Lecco nel 1953. Vive e lavora a Roma. Ha insegnato Antropologia culturale presso la Facoltà di Filosofia della Università di Urbino.
Ha pubblicato i libri: Delirio e fine del mondo, Liguori, Napoli, 1987, L'oblio del phàrmakon, Euroma, Roma, in collaborazione con R. Mastromattei e F. Giannattasio, La terra reale, dèi, uomini, spiriti in Nepal, Valerio Levi Editore, Roma, 1988, in collaborazione con G. Di Cesare e A. Grispini, Psicosi e violenza, Carocci, Roma, 1998 e Dimagrire con la psichiatria, Exòrma, Roma, 2011. Ha pubblicato, infine, i seguenti libri di poesia: Nòstoi, Poiesis, Moduli di balsa, Humilitas e Eclisse e il libro di racconti Sogno e realtà, Roma, 2017.





VIDEO GUARDA IL TRAILER!



GUARDA IL VIDEO INTEGRALE DELL'INCONTRO!






torna alla pagina dei caffè scienza